English Harbour

La storia della Antigua Distillery nasce quando, alla fine della schiavitù, evidentemente gli schiavi liberati non hanno avuto più intenzione di lavorare nei campi di canna da zucchero: di conseguenza, i coloni dovevano trovare dei nuovi lavoratori. Fu così che fecero arrivare dall’isola di Madeira dei contadini, con un contratto che prevedeva che – a patto di restare 4 anni a lavorare nei campi con vitto e alloggio pagati – avrebbero avuto pagato anche il viaggio di ritorno. Ma dopo la prima raccolta, i lavoratori, sfiniti dal lavoro eccessivo, chiesero di essere rimpatriati. Non avendone però diritto da contratto, rimasero sull’isola, cominciando a commercializzare del rum in proprio, e aprendo dei piccoli negozietti. Così è nata la Antigua Distillery, gestita da portoghesi, oggi guidata da Antony Bento, con cui abbiamo creato un bellissimo rapporto, arrivando a distribuire anche English Harbour, che prende il nome dalla famosa baia dove l’ammiraglio Nelson aveva la base della British Royal Navy nei Caraibi.
English Harbour è prodotto dalla Antigua Distillery a partire da melassa. Per la fermentazione, la Antigua Distillery presta particolare attenzione. Il fermentato di 7% alc vol passa alla distillazione. La Antigua Distillery utilizza una colonna continua tradizionale che, per esigenze di spazio, è stata separata in tre parti, essendo il tetto della distilleria molto basso. Dopo la distillazione si ottiene un rum dal grado alcolico di 95°. La Antigua Distillery produce un solo mark, che preserva parte delle sostanze non alcoliche sviluppate durante il processo di fermentazione, ma la vera complessità di English Harbour verrà raggiunta durante i 10 anni di invecchiamento in barili ex-bourbon da 200 litri in clima tropicale nella warehouse di Antigua.
English Harbour Rum 10 y.o. Reserve

Antigua Distillery

€59,00

English Harbour Rum 5 y.o.

Antigua Distillery

€33,00