S.T Dupont

Il Marchio S.T. Dupont è stato fondato nel 1872 da Simon Tissot Dupont, da cui le iniziali “S.T.”. 
Al principio Simon creò un'azienda impegnata nella progettazione di carrozze che scomparve in seguito ad un incendio. Acquistò successivamente un laboratorio per la fabbricazione di porta documenti di qualità che fece prosperare. Nel 1919, all'età di 72 anni, lasciò in eredità la propria azienda ai suoi due figli, Lucien e André.
La società si ingrandì rapidamente tanto da assumere circa 250 persone nel giro di pochissimi anni. Nel 1923 i fratelli decisero di fondare una fabbrica di produzione a Faverges, che possedeva già un tessuto industriale costituito da varie seterie lionesi e dalla società svizzera Staubli.
A causa della crisi mondiale del '29, successivamente  ad un viaggio negli Stati Uniti, Lucien decise di orientare l'azienda verso la produzione di prodotti di lusso destinati al «Gotha» internazionale. La qualità dei prodotti si rivelò vincente, grazie soprattutto all'utilizzo della lacca di Cina. Durante la guerra, poiché gli acquirenti di nécessaire erano meno numerosi, André suggerì l'idea di fabbricare accendini a benzina. Il brevetto venne depositato nel 1941 ad Annecy. Alla fine della guerra, tenuti in considerazione i cambiamenti avvenuti nel settore dei viaggi, la società S.T. Dupont orientò la propria produzione quasi esclusivamente verso gli accendini.
Il prestigio della marca crebbe notevolmente in occasione del matrimonio della principessa Elisabetta d'Inghilterra, nel 1947, quando il Presidente della Repubblica Francese Vincent Auriol le offrì una valigetta da viaggio firmata S.T. Dupont.
Nel 1952 S.T.Dupont lanciò un nuovo accendino a gas. Nel 1966 uscì il primo accendino regolabile. Nel 1973, con lo scopo di ampliare la propria gamma di prodotti, fabbricò la prima penna stilografica, con il nome di “Classique”. Con il fine di promuovere l'offerta, la società aprì la prima boutique parigina in Rue du Faubourg Saint-Honoré nel 1980. Nel 1987 ne venne aperta una seconda in Avenue Montaigne, seguita da una terza in Rue Saint-Germain-des-Prés.
Altre boutique vennero poi inaugurate in tutto il mondo tra cui Hong Kong, Mosca, Milano e pochi anni fa anche a Dubai (nel grattacielo Burj Khalifa) e a New York. Contestualmente in questi ultimi anni l'azienda ha ampliato i propri settori di produzione creando accessori di assoluto livello, profumi, prêt-à-porter per uomo, gioielli e altro ancora.